Dove

BolognaFiere
Bologna (Italia),
Quartiere fieristico

Ingresso:
Ovest Costituzione

Giorni e orari

Venerdì 2 Marzo dalle ore 9.30 alle ore 19.00
Sabato 3 Marzo dalle ore 9.30 alle ore 20.00
Domenica 4 Marzo dalle ore 9.30 alle ore 19.00

Ticket online

Giornaliero: € 11 (anzichè 15)
Abbonamento 3 giorni: € 21 (anzichè 25)

Acquista ora il ticket online

Contatti

Show office
BolognaFiere S.p.A.
Viale della Fiera 20
40127 Bologna
Tel. +39 344 2379233
info@outdoorexpo.eu

19 gen 2018

Outdoor Expo: ecco gli ospiti


Il programma continua ad arricchirsi con la partecipazione di campioni come Nives Meroi e Romano Benet, Maurizio Di Palma, Nicola Donini e Tazio Gavioli


Il conto alla rovescia continua, la prima edizione di Outdoor Expo è sempre più vicina. Mentre a BolognaFiere continuano i preparativi per trasformare, dal 2 al 4 marzo, il Quartiere Fieristico nella capitale delle discipline Outdoor, il programma si arricchisce con l’adesione e partecipazione di grandi campioni.

Stiamo parlando di atleti di fama internazionale come Nives Meroi e Romano Benet, Maurizio Di Palma, Nicola Donini e Tazio “il biondo” Gavioli.

NIVES MEROI E ROMANO BENET
Nives e Romano sono due dei più forti alpinisti del mondo. Nella loro carriera hanno scalato tutti gli Ottomila della Terra, sempre senza ossigeno supplementare, né portatori d’alta quota.
 Nives si avvicina all'alpinismo intorno ai 15 anni e a 17 sale le prime vie. A 19 anni incontra Romano, cresciuto a pane e montagna sin dalla più tenera età. Da allora diventano compagni di cordata e poi anche di vita.
Nella loro carriera hanno percorso alcune fra le vie più difficili delle Alpi, rendendosi protagonisti di imprese quali la prima invernale al Pilastro Piussi alla parete nord del Piccolo Mangart di Coritenza e quella alla Cengia degli Dei, sullo Jof Fuart.
Col tempo il loro amore per la montagna li ha spinti a esplorare orizzonti sempre più lontani, dove l’aria è rarefatta e, come dice Nives, “ogni passo diventa uno sforzo di volontà”.
Il loro è un alpinismo leggero e pulito: senza l’ausilio di bombole d’ossigeno, climbing sherpa e campi prefissati.
Ande, Himalaya, Karakorum. Un percorso fatto di grandi successi, come la salita, nel 2003, di tre Ottomila in soli venti giorni (Gasherbrum II, Gasherbrum I, Broad Peak), seconda cordata al mondo a realizzare quest’impresa e Nives, prima donna in assoluto. Oppure il loro “K in 2”, salito e disceso in cinque giorni, in completa solitudine. E ancora l’Everest, il Tetto del Mondo, scalato anch’esso senza ossigeno né climbing sherpa. E poi Lhotze, il Kangchenjunga, Makalu... fino alla cima dell'Annapurna, l'11 maggio 2017, coronando un sogno lungo più di vent'anni.

MAURIZIO DI PALMA
È un base jumper professionista tra i più conosciuti al mondo. Questa fama è dovuta alle sue numerose esperienze estreme: oltre 4000 lanci da grattacieli, viadotti e location d’eccezione.
Ha gareggiato in competizioni in tutto il mondo, diventando un esperto in tutti gli aspetti della B.A.S.E. jump: caduta libera a bassa quota, acrobazie e volo con la tuta alare.
Ma la vita di Maurizio non è fatta solo di adrenalina, tra un salto e l’altro c’è il lavoro da tornitore alla cartiera di Riva del Garda, lavoro al quale torna anche dopo i suoi salti più celebri, come quello dal Duomo di Milano.
Tra le sue imprese più famose c’è il salto dal Colosseo, dalla Torre di Pisa, dalla Torre Eiffel, dal Pirellone, dal Capitan (USA) e dal campanile di Giotto a Firenze.

NICOLA DONINI
Classe 1996, Nicola Donini è campione italiano di parapendio acrobatico e di velocità. È ormai conosciuto in tutto il mondo per le sue grandi imprese: nessun pilota alla sua età è mai riuscito ad eguagliare i risultati di Nicola.
La passione per il volo l’ha ereditata direttamente da suo padre Luca (2 volte campione europeo e 1 volta campione mondiale). Nicola ha cominciato a volare da solo alla sbalorditiva età di 11 anni. È stato il più giovane pilota al mondo a vincere un campionato nazionale (era il 2013 ed aveva solo 17 anni), il primo Italiano a chiudere l’Infinity Twist e altre manovre acrobatiche in Twist e unico azzurro convocato ai World Air Games di Dubai nel 2015.

TAZIO “IL BIONDO” GAVIOLI
“The italian butterfly”, come lui stesso si definisce. Non un climber, non un ginnasta ma un performer in grado di prendere il meglio da ogni disciplina e rivisitarla a modo suo!
In occasione di Outdoor Expo Tazio ha deciso di lanciare una nuova sfida: stabilire il record di arrampicata in velocità su una fune di 10 metri con l’utilizzo delle braccia!
La sfida di Tazio è aperta a tutti, a chiunque voglia tentare l’impresa. Si svolgerà sabato 3 marzo presso il Quartiere Fieristico di Bologna!

Se vuoi conoscere questi campioni non ti resta che venire ad Outdoor Expo dal 2 al 4 marzo 2018 a BolognaFiere!

Condividi su:

Tutte le news